IMPACT HUB: nuovi modi di vivere, nuovi modi di stare insieme, di condividere e di provare a cambiare

Nuovi modi di vivere, nuovi modi di stare insieme, di condividere e di provare a cambiare.

Abbiamo visitato poco tempo fa l’HUB Roma situato nel quartiere di San Lorenzo a Roma, una grande struttura moderna e dal sapore familiare.
Oggi di fronte alle nuove sfide socio economiche ecco riscoprire la solidarietà e la voglia di crescere insieme, attraverso una proposta innovativa anche e soprattutto dei giovani professionisti.
L’HUB è un modello di sviluppo socio-economico che punta sulla condivisione e sulla cooperazione di fatto tra le diverse persone con formazioni anche molto diverse tra di loro. Uno spazio fisico e mentale in cui far confluire idee e progetti per l’innovazione sociale.

Oggi vi presentiamo l’Impact Hub:

Impact Hub è una rete di spazi fisici dove imprenditori, creativi e professionisti possono accedere a risorse, lasciarsi ispirare dal lavoro di altri, condividere idee innovative, sviluppare relazioni utili e individuare opportunità di mercato.

A Impact Hub troverai persone molto diverse tra loro: imprenditori e sognatori, operatori del non profit e liberi professionisti, giovani studenti ed esperti già affermati, tutti quei potenziali attori del cambiamento che vogliono realizzare progetti che abbiano oltre al ritorno economico un elevato impatto sociale, ambientale e culturale.

hubAbbiamo visitato poco tempo fa l’HUB Roma situato nel quartiere di San Lorenzo a Roma, una grande struttura moderna e dal sapore familiare (nel senso metropolitano del termine, è ovvio!), dove ci accoglie Michele Melis, uno dei fondatori dell’HUB: T-shirt nera, sorriso sincero, ci accoglie senza tanti fronzoli ma con la giusta gentilezza, risponde pazientemente alle nostre domande. Superiamo insieme l’ingresso dove ci sono comodi sedili dove poter sbirciare il tablet o un libro per accedere all’area relax, che ha un’area bar e zone dove poter chiacchierare e rilassarsi, appunto; proseguiamo verso la zona “coworking space” ovvero quella dove ci sono diverse postazioni di lavoro e alcune persone chine sui propri pc o intenti a discutere in piccoli gruppi di lavoro: lo spazio è grande, suddiviso da divisori fatti con materiali inusuali, figli di un “hand made” che rende tanto “cool” il posto!
Michele ci racconta che sono partiti in 10 alcuni anni fa e che oggi sono 15 soci, la società è completamente privata e che sono molto fiduciosi nel futuro; lavorano e collaborano lì diversi professionisti che possono avere uno spazio a disposizione con un canone mensile ; “chi ci lavora?” Per lo più professionisti che lavorano su servizi digitali o su servizi di innovazione tecnica e sociale, su aree e piattaforme progettuali; inoltre l’HUB collabora con associazioni nazionali ed internazionali fornendo anche spazi per incontri e workshops.
Mi guardo un po’ intorno, senza distrarmi troppo da quello che ci riferisce Michele, e mi rendo conto che il futuro non può che essere questo: sobrietà ed intelligenza si fondono con idee creative e solidarietà familiare. Un saluto, con la promessa di rincontrarci e via, si torna nel traffico romano.

Riferimenti ed info:
http://www.hubroma.net/
https://www.facebook.com/hubroma/

di Francesco D’Andrea

Annunci
Inviato su Senza categoria

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...